Di me

di me vorrei parlassero le opere, i colori, le forme, i simboli, le combinazioni di linee, i semi – sogni, le visioni, il tempo, i linguaggi antichi, quelli geroglifici, gli ideogrammi, o semplicemente gli spazi vuoti, quelli circondati dalle ombre, da sfumature a volte, le contaminazioni

Ho iniziato a dipingere giovanissima, dapprima come autodidatta, poi facendo esperienze negli studi di amici artisti e pittori, in un periodo di grande fermento artistico e culturale, come lo sono stati gli anni 80, a Palermo. Ogni piazza, luogo diventava teatro delle nostre performance artistiche. Dentro di me cresceva oltre alla voglia di sperimentare nuove tecniche anche il desiderio di una vita diversa, piena di stimoli e creatività. Nel 1996 l’incontro con una realtà fortemente innovativa, che si chiama Damanhur, mi porta in Piemonte, in una valle ricca di boschi e laghi, nel Canavese, a contatto con una nuova concezione della vita. Questo cambiamento, il contatto con altri ricercatori spirituali e artisti mi porta a sperimentare, a trovare la mia strada.
Negli ultimi 18 anni, l’incontro con un materiale duttile come la seta, ha cambiato moltissimo il mio modo di dipingere. Le possibilità pittoriche che offre la seta sono grandissime, i colori, liquidi, a base d’acqua, si miscelano creando gamme di grande effetto.

Nella mia pittura oltre al colore, l’elemento preponderante è il simbolismo e le forme ottenute dalla combinazione di segni ideogrammatici, appartenenti a lingue antiche. Ecco, che così nascono figure, ombre, favole, miti e città dove perdersi ha il senso ultimo del ritrovarsi diversi, rinnovati.

Annunci

10 thoughts on “Di me

  1. Ciao, ho guardato alcune delle tue opere, e appena avrò un po’ di tempo le guarderò tutte. Molto belle, alcune mi ricordano lo stile di Mirò, complimenti

    Un saluto

    Andrea

    • è uno di quei film che avrei voluto vedere e poi ho finito col perderlo è proprio per quel concetto che tu esprimi bene: un uomo si denuda di ogni cosa, ma non della sua cultura, della bellezza, dell’arte, quelle
      sono le sue radici

      • Le belle parole che hai speso per me mi lusingano profondamente, e le ricambio di cuore: hai un modo di esprimerti davvero molto profondo.
        Ti ringrazio per la risposta, e soprattutto per i tanti commenti che hai lasciato sul mio blog: sei una risorsa preziosa per i piacevolissimi dibattiti che nascono quando pubblico un nuovo post. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...